logo semlice  Polo Pasta&Pizza

"MARTINI EXTRA DRY" VERMOUTH
APERITIVO Dis. MARTINI

MARTINI EXTRA DRY
1847, 1° Luglio: si costituisce a Torino la “Distilleria Nazionale di spirito di vino all’uso di Francia” antesignana dell’odierna Martini & Rossi. Clemente Michel, Carlo Re, Carlo Agnelli, Eligio Baudino - commercianti piemontesi - stabiliscono la sede commerciale della loro ditta a Torino, in Contrada San Filippo, e la fabbrica a San Salvatore Monferrato (Al). Teofilo Sola (1831-1879), contabile, e Alessandro Martini (1834-1905), venditore, sono due dipendenti dell’azienda. Personalità intraprendente, Martini dal 1851 compartecipa agli utili della società. 1863, 30 Giugno: nasce la Martini Sola e C.ia.Nel 1860 muore Carlo Re e i soci si trovano costretti a ristrutturare l’azienda. Il 30 giugno 1863 viene fondata una nuova società: la Martini, Sola e C.ia, a cui partecipa, come terzo socio, il liquorista Luigi Rossi (1828-1892). Nel 1879 muore Teofilo Sola. La ragione sociale diventa Martini & Rossi, ma continuerà a riportare la dicitura “Successori Martini, Sola e C.ia” fino a metà ’900. La sua fortuna fu praticamente immediata, grazie al suo Vermuth che fu esportato da subito negli Stati Uniti dove, alla fine dell’ottocento, aveva già preso piede la moda dei drink miscelati. Considerata ora tra le aziende più famose di questo settore, Martini è sinonimo di grande qualità, un nome legato indissolubilmente a tutto ciò che ha attinenza con la festa e col divertimento. 
1900 In occasione del Capodanno che inaugura il nuovo secolo viene introdotto sul mercato il Martini Extra Dry. L’inconfondibile gusto secco e delicato l’ha reso celebre sin dalla nascita, agli inizi del ‘900. Elegante, delicato e cool, MARTINI Extra Dry è caratterizzato dal suo colore pallido e da aromi freschi e fruttati, con un profumo intenso e dolce al palato.


Il vermouth, o vermut che dir si voglia, deve le origini del suo nome alla parola tedesca Wermut che definiva il suo ingrediente aromatizzante principale: l’Arthemisia Absinthum, anche se, una seconda tradizione sembrerebbe ricondurlo all’uso di bevande alcoliche che ne facevano i militari al fronte. Si racconta, infatti, che un erborista al servizio di Re Luigi XIV, creò un vino aromatizzato alle erbe, di cui, i soldati impegnati nella guerra in Germania, ne facessero largo uso; poiché questo prodotto sortiva effetti energizzanti, iniziarono a chiamarlo Wehrmut, dall’unione delle parole Wehr-Esercito e Mut-Coraggio. Ad oggi, questo delizioso prodotto, è diventato l’ingrediente essenziale per la creazione di molteplici cocktail e non deve assolutamente mancare negli scaffali di chi ama bere miscelato.


COLORE: pallida paglia verde
AROMA: intenso, aromi delicati di lampone e limone su uno sfondo di iris, con note di legno e sherry
GUSTO: equilibrio piacevole e complesso, secco ma non amaro. Fruttato e fiorato seguito da un palato dolce e rotondo
MODALITÀ DI CONSUMO: è il cocktail perfetto per ogni occasione: mixato o liscio, ma sempre con ghiaccio.
Prova il Martini Cocktail: 1/5 di Martini Extra Dry, 4/5 di Bombay Sapphire gin, oliva!

Nazione Italia
Produttore Martini
Gradazione 18%

EXTRA-DRY-MARTINI

decoro

APERITIVI

  • All
  • ANICE
  • APERITIVI
  • COCKTAIL
  • LIQUORI
  • VERMUT
  • Default
  • Title
  • Date
  • Random